La

Ciclovia dell’Energia

nasce in risposta all’esigenza di valorizzare anche dal punto di vista turistico e sportivo il territorio valtellinese interessato dalla presenza degli impianti di produzione di energia idroelettrica di A2A; una volontà espressa dalle popolazioni locali al primo forumAscolto, un incontro organizzato da A2A nel febbraio 2016 tra istituzioni, imprese e associazioni locali. Il progetto è nato per valorizzare contemporaneamente territorio e siti produttivi: una ciclovia in grado di integrarsi perfettamente in un contesto affascinante, ricco di scorci mozzafiato e punti d’interesse. Un progetto al servizio della collettività che vuole favorire il turismo, nel rispetto del territorio valtellinese. La Ciclovia dell’Energia si compone di tre percorsi, distinti per tipologia e tracciato, in grado di soddisfare le esigenze di chiunque approcci la montagna: famiglie, amatori e sportivi possono cimentarsi in un’avventura alla scoperta di paesaggi che solo la Valtellina è in grado di offrire.

Scegli il tuo percorso

Specialità consigliate

PERCORSO ROSSO

altimetria

Specialità consigliate

caratteristiche

difficoltà
distanza
64,563 KM
tempo
5:30 18:00
dislivello in salita
1882 M
dislivello in discesa
316 M
pendenza max in salita
41 %
pendenza max in discesa
10 %
periodo
tratti promiscui
descrizione
percorso impegnativo con un dislivello distribuito sulla lunghezza, strada tracciata

Specialità consigliate

PERCORSO VERDE

altimetria

Specialità consigliate

caratteristiche

difficoltà
distanza
39,128 KM
tempo
4:00 12:00
dislivello in salita
2073 M
dislivello in discesa
748 M
pendenza max in salita
38 %
pendenza max in discesa
12 %
periodo
tratti promiscui
descrizione
percorso impegnativo con strappi ripidi nel primo tratto. passaggi tecnici.

Specialità consigliate

PERCORSO arancio

altimetria

Specialità consigliate

caratteristiche

difficoltà
distanza
23,090 KM
tempo
2:30 7:00
dislivello in salita
1324 M
dislivello in discesa
361 M
pendenza max in salita
34 %
pendenza max in discesa
13 %
periodo
tratti promiscui
descrizione
percorso breve con salita impegnativa. strada tracciata

Vuoi noleggiare una bicicletta?

punti d'interesse

punti d'interesse

Centrale Stazzona

L'impianto di Stazzona, entrato in esercizio dal 1938, utilizza le portate raccolte da uno sbarramento realizzato nell'alveo dell'Adda (Traversa di Sernio); qui giungono le portate del fiume Adda e le acque scaricate dalla Centrale di Lovero quando in esercizio. Le acque, prelevate da un'opera di presa sulla sponda sinistra del bacino di Sernio, sono convogliate con un canale derivatore a pelo libero sotterraneo della lunghezza di 8,5 km alle vasche di carico e alla condotta forzata della centrale in caverna di Stazzona. La Centrale, situata in comune di Villa di Tirano ad una quota di 394 m s.l.m., è il punto più basso dell'intero sistema idroelettrico; qui finisce la produzione idroelettrica di A2A in Valtellina, con la restituzione totale di tutta l'acqua utilizzata.

Iniziative

Vuoi maggiori informazioni sugli eventi a Bormio?

come raggiungerci

Da Milano: SS36 | SS38
Dalla Svizzera: Zernez Engadina - Tunnel “Munt la Schera – Passo del Gallo” (tunnel la Drossa)
Val Monastero: Santa Maria/Umbrail - Passo dello Stelvio | Passo del Bernina - Zernez
Dall' Austria: Passo Resia | Passo dello Stelvio e altri collegamenti
Da Brescia: Passo Tonale, Passo Gavia | Passo dell’Aprica – SS38 | Passo Tonale, Passo del Mortirolo
Da Trento: passo del Tonale, passo Gavia
Da Merano / Bolzano: Val Venosta – passo dello Stelvio